Il dramma, innanzitutto, va ben distinto dalla Tragedia teatrale che rappresenta la prima forma attraverso la quale l’uomo cerca di rappresentare, per poter in qualche modo affrontare ed esorcizzare le vicende poco gradevoli della propria esistenza, in contrapposizione quindi al genere comico che invece aveva lo scopo opposto. Il dramma, infatti, nasce proprio per colmare la lacuna di tutto ciò che c’è esattamente nel mezzo, tra il comico ed il tragico, ed anche se tale assenza era stata già avvertita nello splendore del periodo della tragedia greca, solo a cavallo tra il 1700 e il 1800 trova la sua piena affermazione grazie allo sviluppo e al grande successo del “dramma borghese”.

Va però anche detto che degli accenni a questo genere erano stati registrati nella poesia “drammatica” con l’Ariosto come precursore. Il dramma ha origine in Francia, dove il dramma borghese, e la narrazione di vicende che riguardano non più solo la nobiltà ma il ceto medio, acquista un gusto particolare, per poi diffondersi nel resto dell’Europa. Il grande successo conseguito da autori come Shakespeare per il teatro inglese, contribuiscono a dare una spinta maggiore al genere del dramma teatrale, che a sua volta condiziona rapidamente anche il settore della letteratura e della musica soprattutto attraverso la nascita di tantissime opere liriche, aiutate nel loro successo, da un periodo storico ricco di contraddizioni e fermenti a livello geo-politico.

Ma è il cinema a decretare la maggiore diffusione del dramma e il più grande successo (nella filmografia, il genere drammatico è quello che conta il numero più elevato in assoluto di film sia come lungometraggi che cortometraggi), specialmente con le pellicole degli anni 50 e 60, dove il neorealismo del cinema italiano conduce le fila delle produzioni, poi ripreso negli anni 80 e 90 dal genere francese che tuttavia decide di concedersi dei contorni più netti, sfociando e dando inizio al genere noir che si è definitivamente discostato dal vero e proprio genere drammatico.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *